Sito Web

powered by FreeFind

VAI ALLA HOME PAGE
VAI ALLA HOME PAGE
Dal 14/05/2002
sei il visitatore n°
0239582


GIORNALI
  • Il 17 genn. Manifest. Unitaria a Roma
  • Il caos nelle iscrizioni
  • NORMATIVA
  • Le modifiche al decreto
  • La circolare e la lettera sulle iscrizioni
  • ENTI LOCALI
  • Le osservazioni ANCI sulle risorse scuola
  • Rapporto immigr. Emilia-Romagna
  • ASSOCIAZIONI
  • I pareri sul decreto di CGIL, DS, CGD, CNPI, manifesto 500
  • GENITORI
  • Le avvertenze per le iscrizioni
  • Come aderire a G&S
  • > Giornali
  • Bologna
  • Nazionali

  • > Governo e Parlamento
    > Scuola
    > Sindacati, Partiti, Assoc.
    > Enti locali
    > LINK
    > FORUM
  • GENITORI E SCUOLA
    Italia

  • > Chi siamo
    > Statuto
    > Documenti
  • G.A.S.P.
    Bologna

  • > Chi siamo
    > Statuto
    > Documenti
  • PONGO & PEGGY
    Casalecchio

  • > Chi siamo
    > Iniziative
    > Documenti
    > Patto per la scuola
    > Dai giornali
    > Dalle scuole
    > Dal Comune
    26 SETTEMBRE 2003: In marcia per difendere il tempo pieno.



    Il 26/9 è stata indetta la Giornata nazionale per la Scuola Pubblica, in difesa del tempo pieno e prolungato, contro la riforma Moratti.

    L'iniziativa giunge a pochi giorni dall'approvazione del primo decreto attuativo della riforma Moratti che, dopo due anni di tagli ad organici e risorse, dispone una pesante riduzione del tempo scuola già a partire dal prossimo anno.

    In moltissime città italiane genitori, insegnanti, studenti organizzeranno assemblee informative, feste e spettacoli nelle scuole, manifestazioni in piazza e ogni altra iniziativa utile a sensibilizzare l'opinione pubblica sullo scempio in atto nella Scuola Pubblica.

    Il mondo della scuola bolognese, che già due anni fa portò in piazza migliaia di persone per protestare contro i tagli, è ancora una volta in prima linea nel difendere il diritto irrinunciabile ad una Scuola Pubblica di qualità. Nelle scorse settimane, i genitori della rete GASP, i principali sindacati degli insegnanti (COBAS, CGlL, CISL, GILDA ) nonchè varie associazioni sensibili ai problemi della scuola (Legambiente, Scuola e Costituzione, CGD, etc..) hanno unito le forze costituendo il "Tavolo cittadino in difesa della Scuola Pubblica" che ha aderito alla Giornata Nazionale invitando tutto il mondo della scuola a ritrovarsi in:

    PIAZZA NETTUNO
    ORE 17:30

    Più che una manifestazione sarà una festa: giocolieri e animatori intratterranno i bambini, sarà presente la banda, hanno dato la propria adesione Patrizio Roversi e Siusi Blady., altre iniziative sono in corso di preparazione.
    La festa/manifestazione in piazza, seguirà mobilitazioni "creative" organizzate da genitori e insegnanti in molte scuole di Bologna e Provincia.
    Alcune scuole raggiungeranno il centro storico con una biciclettata, le più lontane arriveranno in treno, altri ancora si ritroveranno direttamente in piazza all'uscita dal lavoro o dopo aver ritirato i bambini da scuola.

    E' MOLTO IMPORTANTE ESSERCI, RENDERE VISIBILE IL NOSTRO DISSENSO

    Tra breve i provvedimenti "riduttivi" saranno operativi e, una volta approvati, difficilmente potranno essere rivisti. E' in questi mesi che ci giochiamo la fisionomia della scuola che ospita e ospiterà i nostri figli.

    Vi invitiamo ad essere presenti e a girare l'invito (via e-mail, davanti alle scuole o durante le assemblee di classe) a chiunque, genitore, insegnante, cittadino riteniate possa essere interessato.

    Andrea Graffi

    Per saperne di più:

    26 settembre

    Adesioni

    Volantino CESP

    Volantino GASP

    Volantino PONGO & PEGGY

    Articolo Repubblica 23/9

    Articolo Repubblica 24/9

    PONGO&PEGGY ha superato il controllo di qualità di HTML.it con punteggio 70% Sito curato da